Hello again, Youtube.

(ENG/ITA) I thought about this a million times. I’d lie if I told you I haven’t. And a year after quitting, after putting my camera away, here I am, again.

Things change. We change. Our mindset changes. Our lives shape us through experiences, events. And just because we’ve taken a decision, it doesn’t mean we cannot change our mind.

I’ve considered myself a bit of a failure with my passion of content creating. Because of my inability to come up with fresh original ideas, to organize and schedule my work, to keep up with the demanding online activity and so on. But it sucks to feel that creativity bubbling inside and somehow not being able to let it out. Being bummed by numbers, algorithms, comparison to those creators who, instead, are much better at this. But sometimes all we need to do is to drop all our expectations, self critiques and being-hard-on-ourselves attitude.

Ci ho pensato un milione di volte. Mentirei se dicessi che non l’ho fatto. E un anno dopo aver smesso, dopo aver messo via la macchina fotografica, eccomi di nuovo qui.
Le cose cambiano. Noi cambiamo. La nostra mentalità cambia. Le nostre vite ci modellano attraverso esperienze, eventi. E solo perché abbiamo preso una decisione, non significa che non possiamo cambiare idea.
Mi sono considerata un po’ un fallimento come creatrice di contenuti. A causa della mia incapacità di proporre idee originali, di organizzare e programmare il mio lavoro, di stare al passo con l’impegnativa attività dell’essere sempre online e così via. Ma fa schifo sentire quella creatività ribollire dentro ed in qualche modo non riuscire a farla uscire. Essere scoraggiati dai numeri, dagli algoritmi, dal confronto con quei creatori che, invece, sono molto più bravi in questo. Ma a volte basta abbassare tutte le aspettative, le autocritiche e l’attitudine ad essere sempre così duri con se stessi.

So I guess I’m back(ish) at it. And I have to admit that I’m friggin’ scared. Because what if I let people down? What if I make a fool out of myself? What if doing this turns out to be a huge disappointment? But the most important thing for me is to have fun while doing something creative that I’m passionate about. And even though I don’t have fancy equipment or fancy editing softwares (hello iMovie, you saved my butt for years!), I want to have fun. I love putting videos together, being immersed in that creative flow of creating a little piece of content. Writing remains my big love, because there’s nothing better than sitting down in a quiet spot, maybe with some music on, and just letting my hands tapping the heck out of themselves on the keyboard. Writing gives me the ability of feeling secure, calm, more focused, without the pressure to feel mentally prepared to show my face in front of the camera. But when I quit Youtube, I turned myself to blogging only to end up doing the exact same thing. I burned out, exhausted, trying to desperately keep up with a weekly schedule.
Quindi credo di essere tornata. E devo ammettere che ho una paura fottuta. Perché cosa succede se deludo le persone? E se mi rendessi ridicola? E se fare questo si rivelasse una grande delusione? Ma la cosa più importante per me è divertirmi mentre faccio qualcosa di creativo che mi appassiona. E anche se non ho un’attrezzatura sofisticata e costosa o un software per l’editing super professional (ciao iMovie, mi hai salvato il culo per anni!), voglio divertirmi. Mi piace mettere insieme video, essere immersa in quel flusso creativo di creazione di un piccolo contenuto. Scrivere rimane il mio grande amore, perché non c’è niente di meglio che sedersi in un posto tranquillo, magari con un po’ di musica accesa, e lasciare che le mie mani scrivano liberamente sulla tastiera. Scrivere mi dà la capacità di sentirmi sicura, calma, più concentrata, senza la pressione di dover essere mentalmente pronta a mostrare il mio volto davanti alla telecamera. Ma quando ho lasciato Youtube, mi sono dedicata al blog solo per finire a fare la stessa identica cosa. Mi sono sfinita, esaurita nel tentativo di tenere il passo con un rigido programma settimanale.

This year is putting a lot of things into a new perspective. A pandemic is scary, in many ways. But what if we shift the focus from “everything we could have done and we aren’t able to do” to “okay, things are not going as originally planned but I still have the chance to do some positive things and implement positive changes”?. We don’t always HAVE to do things. We are in control of our lives and we can decide how we spend our time and live our life. We can go as fast or as slow as we want, as long as we do it with intention and self-love. And during these first 7 months of 2020 I’ve been slowly but surely working on this.
Quest’anno sta mettendo molte cose in una nuova prospettiva. Una pandemia è spaventosa, sotto molti aspetti. Ma cosa succede se spostiamo l’attenzione da “tutto quello che avremmo potuto fare e non siamo in grado di fare” a “ok, le cose non stanno andando come previsto, ma ho ancora la possibilità di fare delle cose positive e di attuare dei cambiamenti positivi”? Non dobbiamo sempre fare qualcosa per forza. Abbiamo il controllo della nostra vita e possiamo decidere come passare il nostro tempo e come passare il tempo a disposizione. Possiamo andare veloci o lenti quanto vogliamo, purché lo facciamo con intenzione e amore per noi stessi. E durante questi primi 7 mesi del 2020 ho lavorato lentamente ma inesorabilmente su questo.

In this video I’m trying to explain it all. And I’m so incredibly grateful for all the positive feedback, love and friendly welcome-backs I’ve received so far.
In questo video cerco di spiegare tutto. E sono così incredibilmente grata per tutti i feedback positivi, l’amore e l’amichevole accoglienza che ho ricevuto finora.

This is my latest video instead. I’ve been working very hard on it. From now on it’s going to be quality over quantity. Even if this means less subscribers, less revenue, less exposure, less algorithm benefit.
Questo è invece il mio ultimo video. Ci ho lavorato molto duramente. D’ora in poi sarà più qualità che quantità. Anche se questo significa meno abbonati, meno guadagni (non che prima fossero chissà quanti), meno esposizione, meno algoritmi a favore.

I’m working on some new videos and have already some ideas ahead. If everything goes smoothly, I’ll upload two this week. As I am embarking on this Youtube chapter number 2, I want to make sure to create good quality content whilst having fun channeling my creativity. I will try my best to learn and evolve as a content creator and please make sure to let me know if you have any content request or suggestion you have from now on.
Sto lavorando su alcuni nuovi video e ho già qualche idea per i prossimi. Se tutto va liscio, questa settimana ne caricherò due sul canale. Mentre mi sto imbarcando in questo secondo capitolo di Youtube, voglio essere sicura di creare contenuti di qualità e allo stesso tempo divertirmi a canalizzare la mia creatività. Farò del mio meglio per imparare ed evolvermi come creatrice di contenuti e vi prego di farmi sapere se avete qualche richiesta o suggerimento di contenuti che avete da ora in poi.

If you want, you can subscribe so you won’t miss any of my future uploads. If not it’s fine, we can still be friends 🙂
I’ll talk to you soon! Take care
Se vi va, iscrivetevi al canale per non perdere nessuno dei miei futuri upload. Se no, possiamo ancora essere amici 🙂
Ci sentiamo presto! Statemi bene

Jenny

Follow:
Share:

Leave a Reply