How to live more minimally and sustainably with the 5Rs of Zero Waste | simple sustainable living for beginners

(ENG/ITA) Zero Waste has definitely gained popularity over the past few years: more people are getting familiar with it, are willing to make some substantial changes in their lives and are overall more aware of the consequences brought by what seems to be an authentic throwaway culture/mindset during the past two-three decades.
Lo Zero Waste ha sicuramente guadagnato popolarità negli ultimi anni: sempre più persone ci stanno familiarizzando, stanno diventando disposte a fare cambiamenti sostanziali nella loro vita e sono nel complesso più consapevoli delle conseguenze di ciò che un’autentica cultura e mentalità dell’usa e getta ha causato negli ultimi due-tre decenni.

What is Zero Waste and how does it work?

Zero Waste, through conscious actions and practices, aims to:
a) prevent and avoid waste as much as possible and
b) send as little of it as possible to the landfills.
Instead of working towards building a linear economy, Zero Waste tries to create a circular economy, where things and resources get reused instead of being simply thrown away. Unfortunately with the current status of things, it is very difficult if not impossible to produce ZERO waste. However, by following the ZW guidelines called “the 5Rs” we will be able to produce less waste, shift our mindset to a less wasteful, less consumerism-centered one and reconsider our actions as people, consumers and citizens.
Obviously a huge role in our “success” at zero waste is played by our personal situation (how much access we have to certain resources, our budget, our education on and knowledge of certain matters etc.), nonetheless these 5 principles can help everyone in living more sustainably. It doesn’t matter if you are able to do all of these things or just a few: every little bit makes a difference.

Let’s see how and why.

Che cos’è quindi lo Zero Waste e come funziona?
Lo Zero Waste (= vivere a rifiuti zero), attraverso azioni e pratiche consapevoli, mira a:
a) prevenire ed evitare il più possibile gli sprechi e
b) inviarne il meno possibile in discarica.
Invece di supportare un’economia lineare, lo Zero Waste cerca di creare un’economia circolare, nel quale le cose e le risorse vengono riutilizzate invece di essere semplicemente gettate via. Purtroppo nell’attuale stato di cose è molto difficile, se non impossibile, produrre ZERO rifiuti. Tuttavia, seguendo le linee guida ZW chiamate “le 5R” saremo in grado di produrre meno rifiuti, di perseguire uno stile di vita meno incentrato sul consumismo e di riconsiderare le nostre azioni in quanto persone, consumatori e cittadini.
Ovviamente un ruolo enorme nel nostro “successo” è giocato dalla nostra situazione personale (quanto accesso abbiamo a certe risorse, il nostro budget, la nostra conoscenza di certe problematiche, ecc.) Non importa se si è in grado di fare tutte queste cose o solo alcune: ogni piccola azione in positivo fa la differenza.

Vediamo come e perché.

THE 5Rs of ZERO WASTE

1 – REFUSE

If you ask me, this is the most important of all. Under the questions “Do I really need this? Can I do without it?” a lot can be done in our day to day lives to live more minimally and in a more sustainable way.
Refuse = refuse what’s wasteful, refuse single use, refuse what we don’t need, refuse what we can do without.
RIFIUTARE
Secondo me, questa è la più importante di tutte. Attraverso le domande “Ne ho davvero bisogno? Posso farne a meno?” si può fare molto nella nostra vita quotidiana per vivere in modo più minimale e sostenibile.
Rifiutare = rifiutare i rifiuti, rifiutare ciò che è uno spreco, rifiutare l’usa e getta, rifiutare ciò di cui non abbiamo bisogno, rifiutare ciò di cui possiamo fare a meno.

2 – REDUCE

Do we really need to purchase new cheap clothes every month, use 10 different hair products, have 3 different cases for our smartphone and collect freebies and gadgets we will most certainly throw away soon?
Reduce = reduce our consumption, reduce what we don’t need and what we use, reduce what we produce in terms of trash and environmental impact. Reducing and simplifying our lives and mindsets as a way to live more mindfully and consciously. Quality over quantity.
RIDURRE
Abbiamo davvero bisogno di acquistare nuovi capi fast fashion ogni mese, usare 10 diversi prodotti per capelli, avere 3 diverse custodie per il nostro smartphone, raccogliere omaggi e gadget che sicuramente finiranno presto nel bidone?
Ridurre = ridurre i nostri consumi, ridurre ciò che usiamo, ridurre ciò che produciamo in termini di rifiuti ed impatto ambientale. Ridurre e semplificare la nostra vita ed il nostro modo di pensare come un modo per vivere in modo più consapevole. Qualità
anziché quantità.

3 – REUSE

To live more minimally and sustainably, we need to reuse and get the most out of what we own. Use, reuse, reuse again. Use things in a multi purpose kind of way so we can buy less, reduce our expenses and consumption and have less clutter around.
Reuse = use more than once but also repair, fix, upcycle (repurposing something into something else) as a way to own less stuff and extend the life of what we own.
RIUSARE
Per vivere in modo più minimale e sostenibile, dobbiamo riutilizzare e ottenere il massimo da ciò che possediamo. Usare, riusare, riusare di nuovo, in modo da poter comprare meno e ridurre spese e consumi.
Riutilizzare come usare più di una volta, ma anche come riparare, aggiustare, fare “upcycling” come un modo per possedere meno cose e prolungare la vita di ciò che possediamo.

4 – RECYCLE

If we do all of the above, recycling is a natural consequence of our actions and shouldn’t cost us the world or too big of an effort. Recycling and separating our trash correctly is important but it shouldn’t be at the top of our list when it comes to real changes we want to make in the way we exist live and consume. And this is because recycling takes lots energy and resources, and while it helps, recycling alone cannot ensure a more circular economy.
RICICLARE
Se facciamo tutto questo, il riciclaggio è una conseguenza naturale delle nostre azioni e non dovrebbe costarci troppi sforzi. Riciclare e separare correttamente la nostra spazzatura è importante, ma non dovrebbe essere in cima alla nostra lista quando si tratta di cambiamenti reali che vogliamo fare nel modo in cui viviamo e consumiamo. E questo perché il riciclaggio richiede molta energia e risorse, e anche se aiuta, il riciclaggio da solo non può garantire un’economia più circolare.

5 – ROT

I’ve already discussed the importance of composting and collecting food scraps separately , to reduce food waste and prevent it from going into the landfill (where they won’t decompose properly and will therefore produce methane gas, a very potent greenhouse gas). Food scraps can turn into powerful nourishment for the soil and basically give back to the Earth.
COMPOSTARE
Ho già parlato in precedenza dell’importanza del compostare e fare la raccolta dei rifiuti organici. Gli scarti di cibo possono trasformarsi in una potente risorsa nutritiva in grado di restituire alla Terra parte di quello che lei ci da ogni giorno.

It’s not just about waste though.

Applying these principles to my daily choices changed my life. After I moved abroad and I slowly approached myself to minimalism, I started realizing that a lot of the things I was doing weren’t bringing me any purpose. I was mindless, selfish, careless about the consequences of my actions. The 5Rs (but especially the “Refusing, reducing and reusing”) gave me a new perspective on daily actions. And not only when it comes to waste, but also in other aspects of life. I think that life is way too short to waste it surrounded by things we don’t need, doing things we don’t like and spending our time and energy with people that instead of being uplifting for us, they do nothing but weighing us down. I really believe that “refusing what we can do without” and “reducing to what we need” is something that we can all benefit from. Decluttering and living with less is something that it doesn’t apply to only certain areas of our life. We decide how much of that Zero Waste approach we want to expand to all aspects of our life. Because no part of our lives should ever be wasted.
L’applicazione di questi principi alle mie scelte quotidiane ha cambiato la mia vita. Dopo essermi trasferita all’estero ed essermi avvicinata al minimalismo, ho iniziato a rendermi conto che molte delle cose che facevo non mi portavano beneficio. Ero insensata, egoista, poco attenta alle conseguenze delle mie azioni. Le 5R (ma soprattutto il “Rifiutare, ridurre e riutilizzare”) mi hanno dato una nuova prospettiva sulle mie azioni quotidiane. E non solo quando si tratta di rifiuti, ma anche in altri aspetti della vita. Penso che la vita sia troppo breve per sprecarla circondata da cose di cui non abbiamo bisogno, facendo cose che non ci piacciono e spendendo il nostro tempo e le nostre energie con persone che invece di essere di supporto per noi, non fanno altro che appesantirci. Credo davvero che “rifiutare ciò di cui possiamo fare a meno” e “ridurre a ciò di cui abbiamo davvero bisogno” sia qualcosa di cui tutti noi possiamo beneficiare. “Vivere con meno” è qualcosa che non si applica solo ad alcuni settori della nostra vita. Siamo noi a decidere quanto di questo approccio Zero Waste vogliamo espandere a tutti gli aspetti della nostra vita. Perché nessuna parte della nostra vita dovrebbe mai essere sprecata.

Follow:
Share:

Leave a Reply

error: Content is protected !!