Hello, autumn.

(ENG/ITA) When summer comes to an end autumn approaches, there is something in the air that reminds us of ends and new beginnings at the same time. A change, a new start. Almost as if it was New Year’s Eve and we had the opportunity to begin a new chapter: back to school, back to work after the summer vacations, getting ready for winter hibernation before blooming again in spring.
Quando l’estate giunge al termine e l’autunno si avvicina, c’è aria di cose che finiscono e di cose nuove che iniziano. Cambiare, ricominciare. Quasi come se fosse capodanno ed avessimo l’opportunità di iniziare un capitolo nuovo: si torna a scuola, si torna a lavorare dopo le vacanze estive, ci si prepara al letargo invernale prima di rifiorire a primavera.

source: Unsplash

Autumn smells of new beginnings and apple pies, cold breezes and vibrant warm colors, books and cups of chai latte, last bits of summer and thick sweaters, pumpkins and cinnamon, new exciting goals to accomplish and lazy rainy Sundays under a blanket, nostalgia and anticipation for what has to come.
This year it is important to take care of ourselves and take advantage of these remaining months that separate us from the new year to flourish, reborn, live with awareness and love towards ourselves and others. So I gave myself a few goals: I don’t know if it’s just me but autumn gives me both a kind of sad, nostalgic feel and a kind of excitement for what has to come next. And maybe having something that I can look forward to and can comfort me whenever I need it the most is a great way to find the right balance.
L’autunno profuma di nuovi inizi e di torte di mele, di brezze fredde e di colori caldi e vibranti, di libri e di tazze di chai latte, di ultimi giorni d’estate e di maglioni spessi, di zucche e di cannella, di nuovi emozionanti obiettivi da raggiungere e di domeniche piovose e pigre sotto alla coperta, di nostalgia e di eccitazione dell’attesa per ciò che arriverà.
Quest’anno è importante prendersi cura di noi stessi e approfittare di questi mesi che ci separano dal nuovo anno per fiorire, rinascere, vivere con consapevolezza e amore verso noi stessi e gli altri. Così mi sono data alcuni obiettivi: non so se sono solo io, ma l’autunno mi suscita sia una sorta di nostalgica tristezza, sia una sorta di emozione per ciò verrà prossimamente. E forse avere qualcosa a cui posso guardare con gioia e che mi può confortare ogni volta che ne ho più bisogno è un ottimo modo per trovare il giusto equilibrio.

source: Unsplash

Tidy up my wardrobe and donate and/or sell unused items.

This is maybe my favorite time of year to tidy up my home and get rid of what I don’t need. Because tidying up your space is like tidying up your life. New beginnings need awareness, preparation, attention. Getting rid of what I no longer need is a wonderful first step towards lighter, simpler days and a new season.
Riordinare il mio guardaroba e donare e/o vendere oggetti dismessi. Questo è forse il mio periodo preferito per fare ordine in casa. Perché fare ordine in casa è come mettere ordine nella propria vita. I nuovi inizi hanno bisogno di consapevolezza, preparazione, attenzione. Liberarsi di ciò che non mi serve più è un meraviglioso primo passo verso un giorno più semplice, leggero ed una nuova stagione.

Writing and blogging.

Writing kind of gives me a refuge from the world. The more I do it, the more I love it: it calms my mind, gives me something to pour my soul into, when I blog or when I write just for the pure, simple pleasure of writing for myself. During my last vacation I’ve temporarily given up writing my morning pages to dedicate myself to absolute rest, sleeping longer, enjoying the moments spent alone and in company, spending little time on social media. And now I’m back to writing in the morning and it feels good. Because the creativity of writing belongs to me deeply, even if not always in a consistent way. Continuing to take care of this blog and personal pages is an act of kindness and love for myself. For some time now I’ve been playing with the idea of joining a creative writing course, maybe this autumn I finally decide to do it?
Scrivere. Scrivere mi da un rifugio dal mondo. Durante le mie ultime ferie ho momentaneamente abbandonato la scrittura delle pagine del mattino per dedicarmi al riposo assoluto, dormendo più a lungo, godendomi i momenti passati in solitudine ed in compagnia, passando poco tempo attaccata ai social media. Ed ora che sono tornata a scrivere al mattino mi sento bene. Perché la creatività dello scrivere mi appartiene, anche se non sempre in modo costante. Continuare a prendersi cura di questo blog e di pagine personali è un atto di gentilezza ed amore verso me stessa. Da tempo ormai accarezzo l’idea di iscrivermi ad un corso di scrittura creativa, che quest’autunno sia la volta buona che lo faccio?

More books, less screen time.

Lately I’ve bought a lot of books, which is something I haven’t done in a while. The excitement of having so many titles available on my shelf and curl up on the sofa or under the shy, pale sun in the afternoons on those beautiful autumnal days to read a few pages is really tempting. Among essays and novels, books in English and Italian, I want to devote time to reading and refuge myself in it whenever I’m free, preferring a good book to screen time.
Leggere. Ultimamente ho comprato tanti libri, cosa che non facevo da un bel po’. L’emozione di avere tanti titoli a disposizione sullo scaffale ed il raggomitolarsi sul divano o sotto il timido sole nei pomeriggi di bel tempo a leggere qualche pagina è davvero allettante. Tra saggi e romanzi, libri in inglese ed in italiano, voglio dedicare tempo alla lettura e cercare di rifugiarmici nei momenti liberi, prediligendo un buon libro al tempo passato davanti agli schermi.

Digital declutter

Too many photos taken without thinking, some unimportant emails left in the inbox, files forgotten in the download folder, some profiles on our “followed” list that we could leave behind, newsletters and subscriptions that no longer have value. Cleaning our digital life is as important as cleaning our real and material life. For too long now I feel the need to make a backup of the photos on my phone before it is too late and everything is lost in a flash, as often happens when one of our devices suddenly doesn’t turn on anymore. Select what is important and save it somewhere so that I have a copy to keep.
Pulizia digitale. Troppe foto fatte senza pensare, alcune email lasciate nella casella di posta, file dimenticati nella cartella download, profili seguiti da non seguire più, newsletter ed iscrizioni che non hanno più valore. Pulire la nostra vita digitale è tanto importante quanto pulire la nostra vita reale e materiale. Io sento ormai da troppo tempo il bisogno di fare un backup delle foto presenti sul mio telefono prima che sia troppo tardi e che tutto vada perduto in un soffio, come spesso succede quanto uno dei nostri dispositivi improvvisamente non si accende più. Selezionare ciò che è importante e salvarlo da qualche parte, così da averne una copia da conservare.

Videos

By now you should now how weird my relationship with the camera and Youtube has been over the years. During this second chapter of my journey as a Youtuber I feel less constricted and more free to express myself in a way that I didn’t do before. I thought that I had to make certain videos and talk only about certain topics because that was my niche and therefore that was the “box” I had to stay in. Now I feel better and more confident to experiment with videos while still staying true to myself and just let my creativity out. Like I mentioned before, I definitely won’t go back to make a weekly schedule out of it, but every once in a while filming and editing is a fun project to dedicate my time and energy to.
Ormai dovreste sapere quanto sia sempre stato strano il mio rapporto con la telecamera e Youtube nel corso degli anni. Durante questo secondo capitolo del mio “percorso” come Youtuber mi sento meno costretta e più libera di esprimermi in un modo che non avevo mai sentito prima. Ho pensato che “dovevo” fare certi video e parlare solo di certi argomenti perché quella era ormai la mia nicchia e quindi era la “scatola” in cui dovevo stare. Ora mi sento meglio e più sicura di sperimentare, pur rimanendo fedele a me stessa e lasciando uscire la mia creatività. Come ho già detto in passato, non tornerò certo a farne un impegno settimanale, ma ogni tanto è un progetto divertente a cui dedicare il mio tempo e le mie energie.

source: Unsplash

Meal prep

Cooking in large batches to freeze meals and/or have something ready for the rest of the week. Something I used to do often and this year somehow I abandoned. Spending one or two hours a week to prepare the equivalent of a week (-ish) of meals is an investment that saves time, effort, waste. And a way to take care of myself in a healthy way with homemade food prepared with care and love.
Meal prep. Provare a cucinare in grandi quantità per congelare pasti e/o ed averne di pronti per il resto della settimana. Cosa che una volta facevo spesso e che quest’anno ho abbandonato. Impiegare una o due ore a settimana per preparare l’equivalente di una settimana circa di pasti è un investimento che risparmia tempo, fatica, sprechi. Ed un modo per prendermi cura di me in modo sano con cibi fatti in casa e preparati con attenzione ed amore.

Mindfulness, self care & wellness

Surely this is a strange year, of great transformation and self-discovery. At least it is for me so far. I’m trying to work on being more present and develop healthier relationships with my habits: eating more slowly and consciously (for some months now I’ve been following a plan made by a nutritionist), no longer imposing on me absurd daily schedules and to-dos to pursue until I collapse, dedicating myself more to myself and my needs, in whatever way it can be beneficial for me. And with the cold season approaching and a heavy and difficult year coming to an end, loving myself and committing to living the best I can is a great gift I can give myself.
Mindfulness, self care & wellness. Di sicuro questo è un anno strano, di grande trasformazione e scoperta di sé. Almeno lo è per me finora. Sto cercando di lavorare sull’essere più presente e sviluppare relazioni più sane con le mie abitudini: mangiare in modo più lento e consapevole (da alcuni mesi seguo un piano alimentare fatto da una nutrizionista), non impormi più assurdi progetti quotidiani da perseguire finché crollo, dedicarmi di più a me stessa e ai miei bisogni, in qualunque modo io senta possa essere benefico per me. E con la stagione fredda che si avvicina ed un anno pesante e difficile che giunge al termine, volersi bene ed impegnarsi per vivere al meglio è un grande dono che posso fare a me stessa.

How do you cope with the autumn approaching? Any plans for this “new beginning”, anything you want to finally get done or try?
Anyway, happy autumn to you all, folks. Take care.
Voi come ve la cavate con l’arrivo dell’autunno? Piani per questo “nuovo inizio”? Cose che volete finalmente fare o provare?
In ogni caso, buon autunno a tutti* voi. Statemi bene.

Jenny

Follow:
Share:

Leave a Reply

error: Content is protected !!